Pubblicità & Marketing
in Germania

RPR ITALY DIGITAL SHOP | IT services & digital eshop - domain names for sale - business web projects and brandable domain names | RPR Online Shop

Il futuro di internet si chiama IPv6

Da almeno un paio d' anni insisto molto con tutti voi per portare i vostri portali verso la migliore compatibilità possibile in prospettiva del necessario salto tecnologico poi finalmente intrapreso i primi mesi di quest'anno. Per me un investimento programmato fin dal 2021 che piano piano è arrivato al suo compimento concludendo la migrazione nel corso del primo semestre 2023. Mi scuso se sono apparso talvolta insistente ma il codice di programmazione dei siti web è in fase di profondo cambiamento rispetto anche solo pochi anni fa ed è importantissimo sotto tutti gli aspetti *stare sul pezzo* nel rispetto delle compatibilità dei dispositivi sempre più numerosi e sofisticati.

IPv6 è un sistema a 128 bit che potrebbe teoricamente dotare ogni granello di sabbia sul pianeta di un proprio indirizzo identificativo IP e usato oggi già da quasi la metà dei dispositivi mondiali. Il motivo più pressante dietro l'adozione di questo nuovo protocollo è l'insufficienza di indirizzi del limitato e sorpassato IPv4. In particolar modo nei paesi asiatici altamente popolati ed economie emergenti come l'India e la Cina. 
L' Italia è purtroppo ancora una volta fanalino di coda ed il nuovo standard raggiunge solo il 13% dei dispositivi. Ha già raggiunto invece il 74% in Francia, 67% in Germania, 66% in Belgio, 58% in Grecia, 49% in Ungheria, 44% nel Regno Unito, 37% in Portogallo e 24% in Irlanda. Negli Stati Uniti IPv6 copre oltre il 54% ed in India è già al 66%.

Il passaggio alla nuova rete web è chiamato “dual stack” che ho adottato quest'anno assieme all'aggiornamento di tutti i vostri siti aggiornati a joomla versione 4. E' stato uno scalino tecnologico per me impegnativo non solo per l'aspetto tecnico ma anche sotto quello economico, necessario per garantire a tutti il massimo della compatibilità con il mondo del web in continua evoluzione. Oltre a migliorare il supporto QoS (Quality of Service) e la compatibilità per i dispositivi mobili IPv6 implementa la sicurezza grazie ai protocolli IPsec, che permettono maggiore integrità dei dati, autenticazione e crittografia per il traffico Internet.

I vostri siti e tutti i vostri nomi di dominio collegati rispondono da quest'anno al nuovo standard e sono in questo modo più sicuri e protetti dagli attacchi hacker, intercettazioni, manipolazioni e furti d’ identità.

Dal 2024 la mia offerta sarà pertanto sviluppata su questa nuova piattaforma di rete ed i nuovi siti web che creerò saranno in Joomla 5, versione che è già in produzione da qualche mese. 
Come ben sapete, l'inverno è il miglior periodo per i cambiamenti e le innovazioni in prospettiva della prossima stagione 2024. Se avete qualche nuova idea per il vostro portale fatemelo sapere che ci lavoro subito! Anche per i vostri nuovi progetti sarò felice di potervi dare un mio parere anche economico e pratico. Ricordo che da qualche anno sto affiancando il servizio web con quello di sorveglianza e di manutenzione di altri servizi ad esso correlati come ad esempio rispondere alle recensioni delle OTA, aggiornare i diversi social network e con l' affiancamento nella gestione delle richieste estere in back-office.